mascherina-web-CHI-SIAMO

L’ALTERNATIVA – VERDI E SINISTRA INSIEME

Per una città aperta e solidale che guarda al futuro con occhi nuovi

 

L’AlternativA – Verdi e Sinistra insieme è un nuovo soggetto politico che si presenta alle elezioni comunali del 2020 con una lista unitaria sia per il Municipio, sia per il Consiglio comunale. Vi hanno aderito, per ora, I Verdi, Insieme a Sinistra (che comprende già al suo interno diverse sensibilità di sinistra), il Partito comunista, Più Donne, GISO, I Giovani Verdi e POP.

Questa nuova alleanza si basa sulla condivisione di valori e visioni per una società dove ambiente, territorio, socialità, lavoro, cultura e pari opportunità siano sempre al primo posto. L’AlternativA – Verdi e Sinistra insieme esprime anche lo slancio dirompente di due movimenti sociali che si sono imposti quest’anno in Svizzera e in Ticino: lo sciopero delle donne e lo sciopero del clima.

Con un programma di 7 punti, l’AlternativA propone idee e obiettivi che si inseriscono in una visione che coniuga strettamente i diritti sociali e i diritti ambientali, ispirandosi ad una citazione del sindacalista e attivista ecologista brasiliano Chico Mendes: “L’ambientalismo senza lotta di classe è giardinaggio”.

Non si può infatti difendere l’ambiente senza mettere al centro l’essere umano e senza mettere in discussione l’attuale sistema produttivo, che da un lato ha ampiamente saccheggiato le risorse ambientali e d’altro lato ha creato sempre maggiori disuguaglianze. Anche alle nostre latitudini. Precarietà, lavoro gratuito, dumping salariale e sociale, discriminazioni di genere, espulsione dal mercato del lavoro degli ultra cinquantenni, difficoltà d’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, sostituzione della manodopera: sono le facce di una realtà che mostra quanto il sistema produttivo allunga le distanze tra chi sta bene e chi fatica.

Questa realtà ci dice che è urgente ripensare il sistema di produzione e il modello di consumo perché se non si cambia rotta i danni della crisi ecologica la pagheremo certamente noi, ma anche e soprattutto, le future generazioni e le persone più povere. In una nuova visione di sviluppo occorre perciò promuovere sempre misure ecologicamente efficaci e socialmente giuste.

In base a questa visione abbiamo sviluppato sette punti che costituiscono il programma di legislatura: ambiente e territorio; mobilità; cultura; amministrazione e finanze, economia ed energia, quartieri, sanità e socialità.

Per ogni area tematica sono stati individuati degli obiettivi realizzabili. Ovviamente l’area tematica ambiente e territorio assume una grande centralità, perché è dirimente per lo sviluppo e l’idea di sviluppo che un comune desidera adottare: l’AlternativA si impegna perciò a vigilare sull’uso parsimonioso del suolo valutando ogni singolo progetto e ponderando gli interessi ambientali e sociali. Una pianificazione equilibrata non può essere subordinata a meri interessi economici; è perciò necessario adottare un nuovo modello di sviluppo non più predatorio ma basato sul rispetto del territorio e del paesaggio e finalizzato al miglioramento della qualità di vita della popolazione.

Lo spirito di lavoro dell’AlternativA si ispira ai principi della cittadinanza attiva. La cittadinanza attiva è anche un sistema di rapporti tra persone, gruppi, associazioni, movimenti e formazioni di vario tipo; esprime una vasta base sociale, per dare vita sul territorio ad un’azione di controllo democratico sulle istituzioni del Comune, sul mondo della produzione e del lavoro, sull’uso delle risorse ambientali e territoriali, sulle offerte culturali e sociali. La cittadinanza attiva si pone quale autentica interprete dell’interesse generale. La costruzione di un futuro equo e solidale per tutti basato su uno sviluppo sostenibile rigoroso, è nelle mani di ognuno di noi. La partecipazione porta a sentire “proprio” il processo di sviluppo sociale da parte di un singolo o di un gruppo. Quando le persone partecipano direttamente alla progettazione e alla realizzazione di un’attività, tendono a sentirsi maggiormente responsabili di ciò che si sta facendo e corresponsabili del suo successo o insuccesso.

L’AlternativA – Verdi e Sinistra insieme si presenta PER Mendrisio e non CONTRO qualcuno. Questa nuova alleanza desidera promuovere una politica basata su un’idea alternativa anche nel modo di intendere la politica, lontana da logore logiche di potere. Perciò il suo intento è fare una campagna attiva presentando le proprie visioni per Mendrisio come unica forza progressista in campo. L’obiettivo è di raccogliere il massimo numero di consensi, manifestati chiaramente da un elettorato che nelle ultime elezioni cantonali e federali ha espresso in modo palese una grande voglia di cambiamento.
Un desiderio che l’AlternativA si prefigge di intercettare con persone capaci, creative, motivate, competenti e attente ai bisogni sociali e ambientali.